DI GREGORIO IL PORTIERE SCELTO DA THIAGO MOTTA

0

La porta della Juventus ha un nuovo guardiano. Michele Di Gregorio ha mosso i primi passi nel mondo bianconero, tra qualche giorno potrà anche cominciare a piazzarsi tra i pali alla Continassa. L’ex Monza è sbarcato intorno alle 9 del mattino al J Medical, nella pancia dell’Allianz Stadium, e si è sottoposto alle visite mediche di rito. E ha anche avuto il primo battesimo da parte dei suoi nuovi tifosi, con “l’uomo DiGre” che non si è sottratto ad autografi, selfie e sorrisi.

Eppure l’affetto del popolo bianconero lo aveva già sentito nell’ultima gara della scorsa stagione, quando già si parlava di Di Gregorio-Juve e si giocò allo Stadium. Il classe 1997 salutò in lacrime i tifosi brianzoli, mentre il resto dell’impianto già gli dedicava cori. «Ho avuto modo di parlare con lui al centro del campo, mi sembrava il luogo adatto – raccontò il suo allenatore Palladino nel post-gara – e gli ho semplicemente detto che qualora andasse alla Juventus qua si viene per vincere». E così è stato, ora l’estremo difensore cresciuto nell’Inter si candida per una stagione da protagonista, anche perché Wojciech Szczesny partirà per esigenze di bilancio.

E anche per Federico Chiesa il discorso potrebbe essere molto simile, con l’attaccante che continua a piacere e pure molto alla Roma. Per il momento non sono arrivate offerte concrete o ufficiali sulla scrivania del direttore sportivo Cristiano Giuntoli, ma dalla Capitale sono convinti di poter arrivare al classe 1997. E hanno anche un jolly non indifferente da giocarsi: Paulo Dybala, infatti, conosce molto bene Chiesa, tanto da aver condiviso lo stesso spogliatoio per due stagioni. Tra i due c’è un bel rapporto, tanto che la Joya si sarebbe anche mosso in prima persona per provare a convincere l’ex compagno ai tempi bianconeri. Rivederli insieme in giallorosso non è un’utopia, ma servirà un’offerta da almeno 30 milioni di euro: non si può sparare troppo alto, il contratto di Chiesa è in scadenza a giugno 2025. Anche all’estero, però, sono pronti a piombare sul classe 1997, con Manchester United, Liverpool e Bayern Monaco che osservano la situazione.

About Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *