Bandiere con lo stemma della Juventus fuori dallo Stadio Allianz di Torino. REUTERS/Massimo Pinca/

La Juventus ha chiesto di rientrare nell’Eca, l’associazione dei club europei di calcio, da cui era stata esclusa dopo l’adesione al progetto della Superlega. “Siamo lieti che la Juventus si unisca alla famiglia del calcio europeo. La porta dell’Eca è sempre aperta ai club che credono negli interessi collettivi, nelle riforme progressiste e nel lavorare in modo costruttivo con tutte le parti interessate”, ha commentato il presidente dell’associazione, Nasser Al-Khelaifi, dopo aver dato la notizia nel corso del Comitato esecutivo che si è riunito a Londra.

La Juve torna nell'Eca”: l'annuncio di Al Khelaifi dopo la vicenda Superlega

Per la Juve si conclude così di fatto la partecipazione allo scisma della Superlega. Il 21 aprile 2021 undici grandi club europei, tra cui appunto la Juve, il Milan e l’Inter, aderirono all’iniziativa ma dopo la reazione dell’Uefa, delle leghe nazionali e dei tifosi, la gran parte si sfilò. Rimasero a sostenerlo gli irriducibili, il Real Madrid, il Barcellona e la società torinese. Nell’incontro di Londra, cui hanno partecipato anche il presidente della Uefa, Aleksander Ceferin, e il segretario generale della Fifa, Mattias Grafstrom, è stato presentato anche un aggiornamento sulle proposte di riforma della governance, che vedrà una semplificazione della struttura associativa verso un modello più inclusivo sotto lo slogan “Appartenenza per tutti”.

About Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *