ADANI ALLA DOMENICA SPORTIVA SMONTA ALLEGRI E PREMIA INZAGHI: “VOI NON DATE IMPORTANZA AL LAVORO”

0

Adani litiga alla Domenica Sportiva per smontare Allegri e la Juve:
Lele Adani scatenato dopo Inter-Juventus per smentire Collovati e Pecci, sul valore delle rose di Juventus e Inter e smontare il lavoro di Allegri.
Dopo Inter-Juventus si è infiammato il dibattito tra il valore delle due rose e il lavoro di Inzaghi e Allegri. Il campo ha dato ragione ai nerazzurri che hanno meritato la vittoria grazie ad un autogol di Gatti e si è scatenato anche a La Domenica Sportiva, il confronto tra chi crede che la formazione milanese sia sulla carta comunque nettamente superiore a quella della Vecchia Signora, come Pecci e Collovati, e chi pensa che invece sia tutto il contrario come Lele Adani.
Quest’ultimo ha voluto sottolineare ancora una volta nel corso della popolare trasmissione negli studi Rai, come a suo dire l’Inter non possa contare su giocatori di livello superiore rispetto a quello della Juventus, anzi. Una situazione che dunque dà a suo dire merito al lavoro fatto dalla società e dall’allenatore. Reparto per reparto, l’ex difensore e opinionista ha messo a confronto le pedine a disposizione dei due tecnici per rispondere ai suoi compagni di viaggio che hanno esaltato la rosa dell’Inter e in particolare il centrocampo, considerato superiore a quello della Juve.
La sua analisi è partita da difesa e centrocampo: “Sono totalmente in disaccordo. L’Inter che prende due anni fa come rinforzi Darmian e Acerbi, non può essere paragonata a Bremer e Danilo, e parliamo della difesa. Andiamo in mezzo al campo: l’Inter che prende a parametro zero Mhkitaryan che non voleva nessuno se non l’Inter, e Calhanoglu che non voleva nessuno se non l’Inter non è Locatelli pagato 40 milioni o Rabiot che è il centrocampista che fa la finale mondiale contro la Francia”.
Adani litiga alla Domenica Sportiva per smontare Allegri e la Juve: Sono  totalmente in disaccordo
Il discorso si è poi spostato sul reparto offensivo, dove pesano i 90 milioni investiti dalla Juventus per Vlahovic che fanno saltare il banco: “Vediamo in attacco: l’Inter perde Lukaku e Dzeko e mette uno che è Thuram che nessuno qui considerava di quel livello. La Juventus un anno fa ha preso Vlahovic a 90 milioni, come potete dire che è cosi superiore l’Inter”.
Il discorso quindi per Adani è chiaro, alla luce della differenza delle due rose (al contrario dunque di quanto sostiene Allegri), è stato il lavoro e l’organizzazione a premiare l’Inter con buona pace della Juventus che quindi avrebbe dovuto dimostrare la sua superiorità in termini di prestazioni: “Lo ha dimostrato sul campo con il valore del lavoro ragazzi. Voglio dire che c’è un lavoro e c’è un percorso. Io ti ho parlato di calciatori, valutali te. Nel biennio c’è un lavoro. Alla Juventus non vanno bene i Di Maria, Kulusevski, Morata, de Ligt, loro non vanno bene. L’Inter prende i parametri zero che non li vuole nessuno, gratis e diventano… Calhanoglu cosa abbiamo detto? Sta all’Inter come Rodri al Manchester City, ma non faceva quel lavoro lì. Ragazzi voi non date valore al lavoro”. In collegamento c’era Allegri il quale si girava e rivoltava nervoso in attesa di essere intervistato.

About Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *