ALLEGRI E’ UNA DISFATTA A TUTTI I LIVELLI

0

Non ho potuto fare a meno di scoppiare a ridere nel leggere la consistenza, quindici persone, dello staff dell’allenatore più pagato e nello stesso tempo più scadente e ignorante della serie A. Da un paio di mesi mi sono messo in attesa di qualche notizia che mi rallegri e che mi porti un po’ di gioia pensando al futuro della nostra Juve. Nulla di nulla o quasi e’ avvenuta, speravo nell’avvento di Giuntoli per farci ridiventare una cosa seria ma finora non si è mossa foglia se non quella di Weah. La storia ci dice che il medioevo e’ stato il periodo più oscuro e tragico per l’umanità intera, non credo di poter essere smentito se affermo che la Juve stia vivendo in paragone il periodo più oscuro della sua storia ultra centenaria. Neppure il 2006 con la serie B ci aveva tolto dignità e credibilità come quella di oggi e pare che, salvo sorprese, la caduta libera non finisca mai. Perché sono scoppiato a ridere come dicevo all’inizio leggendo della consistenza all’americana dello staff di Allegri? Perché non ci sono soldi per acquistare Parisi, semplice esempio come potrei farne altri, ma quelli per pagare quello che ti spiega  come calciare con il destro e quello che ti spiega come calciare con il sinistro o quello che ti spiega come stoppare il pallone o quello che ti consola se hai litigato con la moglie che ti fa le corna a beh lì i soldi si trovano, tutto per proteggere quello scellerato di Allegri che con i soldi che prende non è in grado di dare una parvenza di gioco e soprattutto dignità a questa squadra ed è costretto a circondarsi di persone che gli possano servire da alibi per coprire i suoi disgusti. Mi rendo conto che il mio discorso può essere considerato a livello di bar sport ma tutta questa storia fa pensare alle famose barzellette sui carabinieri dove devono essere in due per farsi capire, uno legge e l’altro scrive.

 

Adesso c’è la storia di Lukaku che ci porterà allo sfinimento, lui lo vuole, a tutti i costi. Quale società potrebbe accettare un simile affare? Nessuna al mondo credo, per un fatto economico, per investimento futuro, perché questo squallido ciccione ci ha sempre sbeffeggiati e i suoi precedenti con i cartonati sarebbero sufficienti per manco considerarlo, invece no, lui lo vuole perché il suo pseudo gioco dice palla lunga alla viva il parroco, spera di trovare uno con la tua stessa maglia e magari con un tiro in porta vinciamo come una volta. E il ciccione pare sia l’ideale per questa filosofia, salvo andare in forma dopo tre mesi e sbagliare gol che gridano vendetta. Senza considerare che una volta la Juve prendeva prima gli uomini e poi i calciatori: questo è un uomo o un buffone? Un’ultima triste considerazione sugli infortunati, tralascio il discorso Pocba perché mi viene la nausea. Ho visto che nessuno ha dato peso al fatto che Rabiot e’ tornato dalle vacanze ed e’ entrato in infermeria, che Rovella ha sospeso la ridicola tournée americana ed è tornato a Torino. Mi chiedo come quel genio della panchina possa mettere in campo una squadra con un minimo di criterio quando a tutt’oggi il centrocampo titolare e’ composto da esuberi o da mediocri. Ovviamente spero di sbagliarmi ma che senso ha una cosa come questa tournée americana che dovrebbe essere l’impalcatura di sostegno, la base per affrontare al meglio il campionato? Sarebbe accettabile se in panchina ci fosse un uomo accettabile, non un buffone che “se volevo vincere non venivo alla Juve”. A proposito di battute torna di moda quella di quando Pirlo venne alla Juve ai tempi di Conte: sai perché Lukaku vuole venire alla Juve? Perché vuole avere i mercoledì liberi. Spero sinceramente di sbagliarmi su tutto ma vedere Allegri sulla nostra panchina mi offende. Grazie Andrea Agnelli, a Scanavino e ai loro soci, grazie per la vostra competenza. Comunque sempre forza Juve. Danilo Girardi 

About Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *