QUALE CHINE’ IL BOIA DELLA JUVENTUS SI CHIAMA ALLEGRI, SCONFITTA AMARA A EMPOLI VERGOGNA CACCIATELO 4-1

0

Allegri l’ha fatta sporca ancora una volta. E’ lui il vero boia della Juventus. L’Empoli s’impone per 4-1 schiaffeggiando la Signora ormai dilaniata dalla violenza del suo allenatore. Allegri dovrebbe dimettersi subito ma non ha la faccia, ne la volontà ne un pò di amor proprio. Ha trascinato la Juventus nel baratro in maniera consapevole. In ogni gara ha fatto errori clamorosi. Mi ricorda il secondo Trapattoni dopo la sconfitta di Pescara nell’ultima partita. Ma se il Prap non aveva più contratto e Boniperti stava passando la mano questo costituisce per la Juventus un danno economico troppo grande. E’ uno scndalo tenerlo in vita seduto sulla panchina dela Juventus. Nel video in basso vi racconto come sta facendo perdere una fortuna alla Juventus. Francamente non ci sono più parole per definire questo psudo allenatore, questo distruttore, questo invertebrato. Va cacciato subito senza indugi, senza pensarci su, senza ragionarci. Sta ridendo l’Europa. Lo scarto dell’Empo poteva essere di più ampio scarto, i tre più scarsi della serie A Locatelli, Miretti e Milik hanno giocato dal primo minuto. Sin dalle prime battute si evdeva un Empoli meglio messo, più forte, più pimpante. Il goal. Da possibile eroe, il polacco si trasforma in protagonista negativo quando al 18′ aggancia Cambiaghi in area: dal dischetto Caputo non sbaglia. Passano tre minuti e al 21′ Luperto raddoppia con una zampata da pochi passi dopo un miracolo di Szczesny su Akpa Akpro. A inizio ripresa ancora Caputo trova tris e doppietta con uno scavetto dopo una palla persa di Alex Sandro. All’85’ Chiesa sorprende Vicario per il gol della bandiera. Al 92′ Piccoli appena entrato cala il poker.La Juventus cola a picco e non dite che la colpa è della sentenza. Chi lo dice trova solo scuse. Sergio Vessicchio

About Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *