BREMER E ALLEGRI REGALANO IL PAREGGIO ALL’INTER/VIDEO

0

 

La Juventus non va oltre il pareggio. Il primo round finisce 1-1 per un rigore concesso giustamente dall’arbitro a 2o secondi dalla fine della partita per un fallo di mano in area di Bremer il quale ha regalato il punto all’Inter  , il vantaggio al 83′ era stato di Cuadrado con un diagonale in area. Il colombiano raccoglie un cross deviato e trafigge Handanovic all’83’. Sembra fatta, ma al 95′ Massa assegna un rigore per fallo di mano di Bremer, trasformato con freddezza dal subentrato Lukaku. Il belga viene successivamente espulso per l’esultanza polemica nei confronti dello Stadium. Stessa sorte, dopo il triplice fischio, per Handanovic e Cuadrado, in un finale ricco di tensione e risse sfiorate.  Ma a tenere i neroazzurri in partita e in qualificazione è Allegri prima che Bremer. Il tecnico ha sbagliato formazione e sostituzioni mandando on campo gente come Miretti e Milik al posto dei big della squadra e questo ha fatto abbassare il tono della Juventus. L’arbitro, costantemente sollecitato ad ogni intervento dai giocatori ospiti e in special modo da Barella, non ha espulso Lukaku per un fallo da rosso su De Sciglio. Cinque delle ultime otto reti dell’Inter contro la Juventus in tutte le competizioni sono state realizzate su rigore. Un dato molto particolare che fa riflettere e che mette in evidenza come all’Inter c’è sempre l’aiutino anche se questa sera gli aiutini sono arrivanti non solo dall’arbitro che non ha espulso prima Lukaku ma anche da Allegri per i suoi errori. Il risultato di misura questa sera non ha pagato perchè è successo quello che si era temuto,l’episodio a pochi minuti dalla fine sull’1-0. Ad Allegri non può andare sempre bene e l’errore questa volta è arrivato. Sergio Vessicchio

About Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *