MANOVRA STIPENDI, LA VERITA’ ARRIVERA’ DAL PROCESSO ORDINARIO

0
La Juventus verrà condannata indipendentemente da ciò che riuscirà a provare nel processo sportivo che sappiamo tutti non essere improntato su principi giuridici ma su principi precostituiti.
Vorrei, a tal proposito, dire due parole sulla cosiddetta manovra stipendi che tanto clamore sta suscitando nelle redazioni dei giornali impegnati più a diffondere le indiscrezioni sulla pena piuttosto che a spiegare ai lettori in cosa consista.
Senza dilungarci troppo, tenete presente che Exor ha inviato una pletora di fiscalisti, avvocati esperti di diritto tributario, revisori dei conti a spulciare attentamente i libri contabili giungendo sempre alla medesima conclusione: giusta l’applicazione dei principi contabili internazionali utilizzati (IAS 38, paragrafi 25 e ss. e paragrafo 113 per quanto riguarda le plusvalenze, IAS 37, paragrafi 10 e 18 per le manovre stipendi).
Adesso, suppongo che nessuno dei portatori di sventura per la Juventus sappia spiegare tecnicamente la manovra stipendi un po’ per incompetenza ma soprattutto perché, al di là di stralci di intercettazioni, effettuate peraltro su calciatori che non sono certamente dei luminari in materia, nessuno conosce il contenuto dell’indagine.
Qualunque previsione, pertanto, di eventuali penalizzazioni assume più i contorni di una speranza o di un verdetto basato sul pregiudizio che un’ipotesi fondata sul merito.
Ecco perché la giustizia sportiva comminerà le pene che il sentimento popolare sandulliano anela di vedere mentre la verità su tutta questa vicenda la conosceremo solo nel processo ordinario.Paolo Scola 

About Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *