JUVENTUS,NON PARTECIPIAMO ALLO SCUDETTO MA

0

Il fatto di non competere direttamente per il Campionato non ci impedisce di notare lo squallore di un calcio taliano sempre pù marcio, in cui si accavallano decine di situazioni che si auto-aggiornano ogni domenica. Ci rinfacciano quei 5 o 6 episodi, peraltro dubbi, avvenuti in un secolo, loro che invece beneficiano sì di 5 o 6 episodi, ma CERTI e OGNI GIORNATA.

Tifosi assuefatti ad ex galeotti senza che la curva venga sciolta, quella curva che faceva feste cui partecipava anche lo smemorato Moratti, che era a capo di una squadra sporca salvata dalla sapiente prescrizione e da una benevolenza pari a quella di cui godeva chi regalava Rolex agli arbitri. Le kafkiane dichiarazioni del patetico residuo di un vergognoso passato risuonano offensive per chi sa che le cose andarono nella parte opposta di come descritto. Solo uno telefonava ai designatori per chiedere loro spudoratamente di vincere le partite e non era Moggi. Per non parlare del concorso in falso e ricettazione patteggiato da Oriali, premiato con cartoni e con la nazionale che, grazie a Dio, NON PARTECIPERA’ AI MONDIALI!

Non lottiamo per lo scudetto, ma vediamo le manipolazioni continue della VAR, genuflessa alle milanesi nel silenzio di un Naboli che, ci fosse stata la Juve, avrebbe spinto migliaia di ciucci a presentare esposti sgrammaticati come i tweet di quello cacciato dalla RAI e del suo presidente.

Non lottiamo per lo scudetto, ma vediamo Zhang che scappa come un coniglio fingendosi nullatenente, mentre l’opinione pubblica si appassiona alla carta di Ronaldo che varrebbe un tredicesimo dei 257 milioni reclamati dai cinesi.

Non lottiamo per lo scudetto, ma vediamo tutto questo e lo ricordiamo per il passato e per il futuro, perché quando la VAR sbaglierà per la prima volta a favore della Juve, dobbiamo sommergerli con le loro porcherie. IONONCOMPROLAGAZZETTA

About Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *