ALLEGRI FALLIMENTO JUVENTUS di Sergio Vessicchio

0

Da tempo scriviamo sempre le stesse cose, ma abbiamo l’obbligo di ripeterle in special modo dopo una disfatta come quella di Milano dove Allegri si è superato e ha dato il meglio di se consegnandosi totalmente alla sua ex squadra con la complicità di un arbitro assassino il quale ha volutamente infierire sulla Juventus. Allegri e Orsato hanno usato un plotone di esecuzione contro la vecchia signora. Allegri va sollevato al più presto possibile, sta facendo danni irreparabili e un eventuale sostituto non può trovare solo macerie, deve trovare qualche scappatoia per lavorare perciò lo devono togliere subito di mezzo. Più sta sulla panchina della Juventus più fa guai. Il fallimento bianconero ha un solo nome e cognome Massimiliano Allegri. Un uomo che ha toccato il fondo non solo come allenatore. Ha distrutto il bilancio della Juventus, ha distrutto i giocatori della Juventus, ha distrutto l’anima della Juventus, ha distrutto una dirigenza, non ha portato un solo risultato e per di più ha sconquassato un ambiente. Il responsabile numero uno è lui, forse l’unico responsabile al netto di chi lo ha voluto e cioè Andrea Agnelli. E’ troppo discutibile la presenza di Allegri sulla panchina, i suoi disastri non li vediamo solo noi, li vedono tutti, dirigenti, proprietà e presidente. Ma Andrea Agnelli forse ha qualcosa da nascondere.

Lui che ama la Juventus più di qualsiasi altra cosa non può sopportare questo scempio. E quindi perché non caccia Allegri? Perché molto probabilmente i due sono soci in affari. Allegri percepisce 900.000 euro all’anno, Allegri ne prende 7 milioni più due di bonus e quindi potrebbe essere che l’ingaggio di Allegri lo divide con Agnelli. Qui ora bisogna valutare tutto, inspiegabile la presenza di Allegri sulla panchina con risultati devastanti per la vecchia signora. Incapace, non aggiornato, senza dignità, senza orgoglio, senza vergogna. Qualsiasi altro allenatore avrebbe rassegnato le dimissioni, lui non ci pensa nemmeno. Tiene sott scacco la Juventus con un contratto milionario. Sul merito non ci entriamo, lo facciamo sempre, la squadra in questo modo non si qualifica nemmeno per le coppe europee e scende a metà classifica, salta la Champions, i deprezzano i calciatori, altri si distruggono. Ha fatto un disastro, ma non c’erano dubbi, lo dicemmo subito. Sergio Vessicchio

About Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *