PLUSAVLENZE RICHIESTE LIEVI PER I CLUB ALTE PER I DIRIGENTI

0

La procura federale ha fatto le sue richieste dopo la prima udienza svoltasi questa mattina. È iniziato il processo davanti al Tribunale federale. La Procura vuole pesanti squalifiche per la dirigenza Juve, al club 800 mila euro di multa. Richiesti anche 6 mesi e 10 giorni per moglie e figli del presidente del Napoli e 329 mila euro al club. Solo multe per Parma e Pisa, il cambio di proprietà ha costituito un’attenuante

l Tribunale federale nazionale della Figc, presieduto da Carlo Sica, si è espresso sulla posizione di undici club e 61 dirigenti accusati di presunti illeciti amministrativi. In Serie A sono coinvolte Juventus, Sampdoria, Napoli, Genoa ed Empoli; tra B e C ci sono Pro Vercelli, Parma, Pisa, Empoli, Chievo Verona, Novara e Pescara.

L’ACCUSA – L’accusa ha chiesto 12 mesi di inibizione per Andrea Agnelli, 16 mesi e 10 giorni per Fabio Paratici firmatario di 32 contratti con valutazioni giudicate gonfiate, 8 per Pavel Nedved e Maurizio Arrivabene, per Cherubini 6 mesi e 20 giorni. E’ di 800 mila euro la multa per la Juventus. Per quanto riguarda il Napoli, chiesti 11 mesi e 5 giorni per il presidente De Laurentiis, 6 mesi e 10 per la moglie, il figlio Edoardo e la figlia Valentina, per Chiavelli 9 mesi e 15 giorni. Infine per il club 329 mila euro di ammenda.

I TEMPI – Il processo andrà avanti giovedì e venerdì con sentenze probabilmente subito dopo Pasqua. I tempi sono particolarmente veloci, anche grazie al nuovo Codice di giustizia sportiva varato dalla Federcalcio: dopo il primo grado, la sentenza della Corte sportiva d’appello è attesa già per metà maggio o comunque prima della fine della stagione agonistica, per poi attendere l’ultimo grado sportivo, davanti al Collegio di garanzia presso il Coni.

About Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: