LA JUVENTUS PARLA CON SARRI E GUARDA A BIELSA PER LA SOSTITUZIONE,ALLEGRI FUORI GIOCO

Diciamo subito che Allegri è fuori gioco perchè si è rotto con Nedved e Paratici.La Juventus ha incontrato Sarri per più motivi.Innanzitutto per valutare la situazione contrattuale.E’ noto che il tecnico toscano non vuole cedere sulla clausola del bonus ricco che l’allenatore potrebbe incassare in caso di vittoria della prossima edizione della Champions League.Ce ne sono tanti altri di bonus che con questa squadra Sarri rischia di perderlevisto in quale guaio si è messa la Juventus prendendo un non allenatore inesperto,incapace e privo di ogni requisito per poter essere seduto sulla panchina della Juventus.Inutile girare intorno Pirlo è blindato da Buffon,Chiellini,Bonucci e in parte anche da Ronaldo,quelli che hanno fatto fuori Sarri ma la società non sarebbe più  disposta a concedere altre clasuole ai nonni della squadra che stanno rovinando tutto. Paratici e Nedved hanno prospettato a Sarri un ritorno e il tecnico si è sarebbe detto imbarazzato sapendo bene cosa ha lasciato e il cattivo rapporto con Chiellini il quale dopo il lokdown si è tirato fuori pur potendo giocare,o da Bonucci o addirittura da Ronaldo.

 

Lo spogliatoio comandato dai senatori è contro Sarri e riportandolo sulla panchina ritornerebbero i vecchi dissapori e in questo momento non farebbe bene alla squadra costretta a rincorrere,ma si sa Nedved e Paratici sono innamorati di Sarri il quale in un anno difficilissimo come quello passato,con le difficioltà enormi,ha vinto prima e dopo la pausa anche se poi è uscito dalle coppe perdendo le finali.Aveva avviato un cambiamento epocale che quest’anno avrebbe dovuto dare i suoi frutti e se si considera la campagna acquisti è stato proprio improntata sul suo gioco a partire da Arthur e Kuluseveski sul quale l’allenatore aveva scommesso e non a caso sono i più maltrattati dal non allenatore attuale che li sta demolendo sotto l’aspetto fisico,tecnico e psicologico.Le difficoltà di sciogliere il nodo legato a Sarri,il quale sarebbe costretto ad accettare se solo la Juventus lo chiamasse con un invito scritto, pena la rescissione del contratto.

 

Ma il ritorno deve avvenire in maniera serena e condivisa.Richiamarlo burocraticamente non servirebbe a niente se non a far precipitare una situazione già difficilissima.I dirigenti bianconeri hanno guardato all’alternativa tenendo in caldo Bielsa 65 anni,tanta esperienza,sergente di ferro,argentino e con idee molto particolari.Il suo carattere potrebbe essere un arma a doppio taglio.Non ci risultano contatti con Pochettino,ne con altri allenatori.La rosa sarebbe limitata a questi due nomi di garanzia con un ampio vantaggio per Sarri sia per il contratto,la Juventus già lo paga, ma anche per riprendere un discorso già avviato, e poi perchè piace da morire a Paratici e Nedved.La storia però ci indica che Agnelli quando decide lo fa,fu così con Conte quando Marotta gaià aveva preso Mazzarri e fu così per Pirlo mentre Sarri già preparava questo anno calcistico.Quindi l’annuncio dell’esonero già programmato per il 27 dicembre potrebbe essere sempre bloccato da Agnelli e dal rapporto tra il presidente,Pirlo e i senatori.Sergio Vessicchio

About Author