LA JUVENTUS STRARIPA A PARMA PIRLO NON CONVINCE

Squadra ancora disordinata,priva di un canovaccio tattico ben preciso,con un centrocampo dove solo McKenni brilla di luce propria e illumina un reparto privo di elementi di qualità e di sostanza in attesa di uno dei migliori del mondo Arthur sul quale Pirlo stenta a puntare.La Juventus approfitta dei timori del Parma che si chiude in difesa e lascia alla Juventus il pallino del gioco in mano anche se in contropiede rischia di passare in vantaggio.Ad aprire la goleada è l’ex di turno Kulusevski,allasua maniera,dell’angolino lontano alladestra del portiere.

 

Poi Ronaldo si alza in area e raddoppia.Il Parma non reagisce,laJuventus ha in mano il pallino del gioco,la ripresa si apre con un altro goal di Ronaldo,quindi la gara si addormenta in efetta sintonia con l’allenatore che sembra sempre dormire,la chide Morata nelfinale con un goal alla sua maniera,di testa,dopo i due falliti contro l’Atalanta.In trasferta la squadra segna molto perchè trova più spazi e questo capita solitamente quando la squadra è forte ma è allenata male.In casa stenta,vince poco perchè non avendo un buon gioco ha difficioltà enormi.La rosa è nettamente la migliore in Europa insieme a quelle del Bayern e del Paris Saint Germain.Il non allenatore la frena molto.Sergio Vessicchio

About Author